Ilmercoledi_Dr

Nuovo appuntamento con Il mercoledì di Dr., pillola settimanale su New Media & Business.

Abbiamo parlato più volte di Foursquare e delle opportunità di business offerte da questo canale, grazie a promozioni, sconti, special offer, badge personalizzati e partnership, sempre a cavallo tra online e offline.
A breve ci torneremo sicuramente sopra, perché il settore dei servizi geo-lacation based è molto caldo e in continua evoluzione.
E non può essere altrimenti, data la forte interconnessione di questo con il mondo mobile e (a breve) con sempre più immediati strumenti di pagamento.

In queste ore si sono susseguite due notizie che fotografano bene la dinamicità di questo ambiente. Due big dello scenario digitale hanno infatti annunciato interessanti novità sul fronte “local”.

Hotpot

Da una parte niente meno che “big G”, Google, ha lanciato Hotpot, soluzione che integra le potenzialità di Google Maps con raccomandazioni, voti e recensioni degli amici.

Google Hotpot

Google Hotpot

Se siamo stati in un ristorante (ma anche un negozio, hotel, museo) possiamo registrarci su Hotpot e condividere con i nostri amici il nostro voto (il rating va da 1 a 5) e la nostra recensione del locale.
Allo stesso modo, se vogliamo recarci in una città che non abbiamo mai visto, potremo vedere quali sono i locali raccomandati dai nostri amici che ci sono già stati.

The places your friends like – Share your ratings with your friends and see the places they’ve recommended. I’m planning a trip to Barcelona for the holidays and my friend Bernardo is a local. With Hotpot, I can see his recommendations when planning my trip on Google Maps, or when I’m in Spain using Google Maps or Places for Android.

Ovviamente quando “votiamo” un locale che ci piace, Hotpot ci raccomanda immediatamente locali simili.

hotpot_2

Certo, non c’è nulla di estremamente innovativo rispetto a tanti altri servizi già presenti, tuttavia le potenzialità di strumenti come Google Maps e dei 50 milioni di luoghi di Google Places potrebbero fare la differenza rispetto agli altri player.
Hotpot è dunque un servizio che associato a Google Places può aiutare molto i local business.

Use Google Places to create your free listing. When potential customers search Maps for local information, they’ll find your business: your address, hours of operation, even photos of your storefront or products. It’s easy, free, and you don’t need a website of your own.

GooglePlaces

Trending Topic

L’altra novità viene da casa Twitter, con l’estensione dei Trending Topic anche in Italia.

Twitter_LocalTrends

Ora infatti è sufficiente modificare le impostazioni (da USA a Italia) per visualizzare gli argomenti più popolari nel nostro paese. Non è un servizio di geo-localizzazione, tuttavia denota la volontà dello staff di Twitter di dedicare più attenzione ai singoli paesi, soprattutto per futuri motivi pubblicitari.
Sappiamo infatti che Twitter sta sperimentando diverse forme pubblicitarie (al momento solo per pochi advertiser selezionati) e tra queste ci sono i Promoted Trends: è ovvio che la possibilità di suddividere questi per paesi (e città) rappresenta una bella opportunità da offrire ai brand che vogliono investire in inserzioni pubblicitarie.

Local Rules!

Allargando lo sguardo oltre ai servizi strettamente geo-localizzati quello che si nota è la crescente attenzione alla scala “local”, alle news e alle opportunità più vicine a dove ci troviamo.
A quanto pare dunque sarà l’universo mobile il contesto nel quale si giocheranno le prossime sfide, con la presenza di servizi geo-localizzati che consentano anche di fare acquisti immediati (micropgamenti via smartphone) ma soprattutto di condividere con gli amici le nostre esperienze e i nostri giudizi.
In tempo reale, ovviamente.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Categorie: Il mercoledì di Dr., New Media Communication, Social Network



  1. [...] This post was mentioned on Twitter by CrossMediaLand, DrOone. DrOone said: #hotpot #trendingtopic #mercoledidr L’importanza della dimensione “local” http://bit.ly/bsWFHz [...]



Sito in versione "Mobile"